L’Embryomobile riduce l’ansia durante i trattamenti di Riproduzione Assistita

L’attesa dopo la Fecondazione In Vitro e la selezione del migliore embrione per il transfer è uno dei momenti che provocano più ansia alle coppie durante un trattamento di Riproduzione Assistita. All’Institut Marquès offriamo la possibilità di seguire in diretta e tramite internet lo sviluppo dei loro embrioni nell’incubatrice durante quei giorni

L’attesa dopo la Fecondazione In Vitro e la selezione del migliore embrione per il transfer è uno dei momenti che provocano più ansia alle coppie durante un trattamento di Riproduzione Assistita.

All’Institut Marquès offriamo la possibilità di seguire in diretta e tramite internet lo sviluppo dei loro embrioni nell’incubatrice durante quei giorni. Grazie all’Embryomobile i nostri pazienti dispongono di un’applicazione connessa all’Embryoscope, incubatrice di alta tecnologia con videocamera incorporata che riproduce le immagini degli embrioni durante il loro sviluppo. Possono connettersi da casa con il computer o sul cellulare tutte le volte che desiderano. I nostri studi hanno dimostrato che questa applicazione li tranquillizza diminuendo notevolmente l’ansia.

Riconoscimento della Società Europea di Riproduzione Umana e di Embriologia

La nostra equipe medica presente al congresso annuale della Società Europea di Riproduzione Umana e di Embriología (ESHRE), celebrato questa settimana a Ginevra, ha presentato i risultati dello studio realizzato sull’uso dell’Embryomobile. Con la partecipazione di 400 pazienti da tutto il mondo, il 91% confermò che, poter controllare lo sviluppo dell’evoluzione degli embrioni da qualsiasi posto attraverso questa applicazione, tranquillizza durante il processo.

La Dott.ssa Federica Moffa, ginecologa dell’Institut Marquès, afferma che “l’ Embryomobile ha avuto un grande successo fra i nostri pazienti poiché permette loro di implicarsi in maniera più diretta nel processo aiutandoli a instaurare un primo vincolo emozionale con il futuro figlio. È come se entrassero nel laboratorio direttamente da casa. Un esempio di trasparenza nel nostro modo di lavorare”.

Sono tanti i pazienti che hanno utilizzato l’Embryomobile e, inoltre, più di una volta al giorno. Il numero degli utenti supera i 3.000 e, tra i 400 che hanno partecipato allo studio, il 43% afferma che si connetteva più di cinque volte al giorno per vedere gli embrioni, il 27% tra 2 e 4 volte e il 23% una volta sola. Più della metà dei partecipanti (51%), mettendosi nei panni degli embriologi e immaginandosi degli esperti all’interno del laboratorio, parevano capaci di scegliere il migliore embrione per ottenere una gravidanza. Il 74% di loro scelse correttamente l’embrione che sarà poi trasferito o congelato.