Infertilità maschile. Lavori a rischio

Ci sono lavori a rischio per la fertilità maschile?

In certe professioni aumenta il rischio quando si è a contatto con sostanze o agenti fisici tossici per la fertilità.

La lista di responsabili di esposizioni legate al lavoro che causano una riduzione della qualità dello sperma comprende: pesticidi (agricoli), radiazioni, calore (lavoratori nei forni, nelle fonderie, conduttori), metalli (lavoratori metallurgici), eteri glicolici (cantieri navali e lavoratori delle fonderie).

Gli agenti fisici come il calore e le radiazioni sono stati documentati più con casi concreti che con studi epidemiologici su grande scala, mentre per quanto riguarda l’effetto dei microonde e dei campi elettromagnetici si dispone di poca informazione su esseri umani.

I metalli -specialmente piombo e mercurio- si è dimostrato che sono nocivi per lo sperma nei lavoratori intossicati o con alta esposizione.
È necessario realizzare ricerche più profonde prima di arrivare a conclusioni definitive.