Donatori di seme e di ovuli

Che principi regolano la donazione di seme e di ovuli in Spagna?

La Legge 14/2006 relativa alle Tecniche di Procreazione Assistita definisce la donazione di gameti e embrioni come un contratto gratuito, formale e confidenziale tra la donatrice e il centro, che deve essere ratificato per scritto, dopo aver informato i donatori sulle finalità e sulle conseguenze di questo atto.

Secondo la legislazione, i donatori dovranno essere nel pieno possesso delle loro capacità e godere di una buona salute psico-fisica.

La donazione di gameti segue i principi basici dell’anonimato e altruismo. Di conseguenza, la paziente non può ne scegliere ne portare i propri donatori, perché si infrangerebbe il principio dell’anonimato. Unicamente nel caso della tecnica di Ricezione di Ovuli della Partner (ROPA) per coppie omosessuali, una donna può ricevere ovuli dalla sua partner.

Nonostante ciò, in Irlanda è possibile realizzare un trattamento che preveda la donazione con donatore anonimo o no, tanto per l’ ovodonazione come per i trattamenti con donatore di seme.

Come selezioniamo i donatori di seme?

Secondo la legge, i donatori maschili devono essere maggiori di 18 anni e minori di 50.

Il donatore di seme è scelto dal team medico in base al gruppo, RH, caratteristiche fisiche (colore degli occhi, dei capelli, della pelle, etc…), della paziente stessa o della sua partner, nel caso di una coppia omosessuale.

I donatori si sottopongono a una revisione medica e analitica molto completa che comprende lo studio del cariotipo, test per escludere malattie infettive e prove specifiche per scartare le mutazioni più frequenti nella popolazione europea, che causano la fibrosi cistica. Si realizzano anche analisi del sangue che si ripetono ogni sei mesi per diagnosticare malattie di trasmissione sessuale, una storia clinica familiare con la quale si scartano possibili malattie familiari, così come prove per diagnosticare anomalie cromosomiche nell’eiaculazione (FISH negli spermatozoi) e per individuare le 50 mutazioni più frequenti della fibrosi cistica.

Institut Marquès dispone di donatori di tutte le razze e fenotipi.

Come selezioniamo le donatrici di ovuli?

Secondo la legge, le donatrici di ovuli devono essere maggiori di 18 anni e minori di 35.

Come nel caso dei donatori di seme, le donatrici di ovuli si assegnano in base al Gruppo, RH e alle caratteristiche fisiche, cercando di far si che l’aspetto fisico della donatrice non differisca con l’aspetto della coppia ricevente. L’Institut Marquès dispone di donatrici di tutti i fenotipi. Sono donne giovani e sane che desiderano aiutare altre donne ad essere madri. Si sottomettono a una revisione medica, ginecologica e analitica molto completa che comprende prove psicologiche, studio del cariotipo, test per scartare malattie infettive e prove specifiche per scartare le mutazioni più frequenti nella popolazione europea, che causano la fibrosi cistica.