Blastocisti

In cosa consiste la coltivazione prolungata?

Consiste nel portare gli embrioni in crescita sino al quinto giorno dopo il pick-up, in condizioni speciali.

Un blastocisto è una massa di cellule che presenta una cavità centrale piena di liquido chiamata blastocele ed è circondata da due strati di cellule differenti. L’esterna (trophoectoderm) è quella che formerà la placenta e quella interna, che creerà l’embrione.

I vantaggi della coltivazione prolungata?

Trasferimento di embrioni in fase di blastocisto permette una buona selezione embrionaria e miglioramento della sincronia tra lo stadio embrionale e l’ambiente uterino, aumentando così la percentuale di impianto.

La tecnica è adatta per quelle pazienti che desiderano trasferire un unico embrione per prevenire gravidanze multiple o per pazienti che hanno realizzato diversi trattamenti e non hanno ottenuto la gravidanza.

Tutti gli embrioni possono arrivare allo stadio di blastocisto?

No, non tutti gli embrioni sono in grado di raggiungere questo stadio, se le condizioni di laboratorio sono ottimali e si utilizzano gli strumenti di coltivo adeguati, il 60% degli embrioni arrivano allo stato di blastocisto.

La coltivazione a blastocisto è indicata sempre e quando gli embrioni nei giorni +2 e +3 presentino una buona morfologia.

Tuttavia, il nostro laboratorio è strutturato in modo da ottenere la più alta probabilità di embrioni allo stadio di blastocisto. Per questo abbiamo a disposizione:

  • Incubatrici di ultima generazione che permettono una coltivazione embrionale con pressione parziale di ossigeno.
  • Tecnologia time-lapse (Embryoscope) che evita dover prelevare gli embrioni dall’incubatrice per poter valutare il loro sviluppo embrionario e quindi evita lo stress ossidativo che questo produce.
  • Mezzi di coltura speciali.
  • Controlli di qualità molto rigorosi.

Grazie a questi mezzi, il 60% degli embrioni in coltivazione nel nostro laboratorio raggiungere stadio di blastocisto.

Si possono congelare blastocisti?

Sì. Per far si che il processo abbia possibilità di successo è importante vetrificare blastocisti di buona qualità, dal momento che non tutti i blastocisti hanno le capacità di venire impiantati.

Il nostro laboratorio ha una lunga esperienza nella vetrificazione e devetrificazione di blastocisti, con un tasso di sopravvivenza registrato dell’99%.