La musica migliora la vita e anche la Fecondazione in Vitro

L’Institut Marquès è stato riconosciuto a livello internazionale per i suoi studi sugli effetti della musica all’inizio della vita. Le nostre scoperte hanno fatto il giro del mondo e sono state presentate ai più importanti congressi sulla medicina riproduttiva e anche presso università e centri di ricerca come il Massachusetts Institute of Technology di Cambridge o l’Imperial College di Londra.

La musica migliora i risultati della fecondazione in vitro

Applichiamo la musica in tutte le fasi dei trattamenti di riproduzione assistita. Grazie a questo, abbiamo dimostrato che gli embrioni che si sviluppano con la musica migliorano del 5% il loro tasso di fecondazione. Per questo motivo c’è sempre musica all’interno di tutte le nostre incubatrici: le micro vibrazioni rimuovono i terreni di coltura, producono una distribuzione omogenea dei nutrienti e disperdono le impurità. In questo modo riproduciamo il movimento che gli embrioni avrebbero se fossero nel grembo materno.

Come risultato di questa scoperta, artisti provenienti da tutto il mondo si sono interessati alla nostra ricerca e hanno suonato dal vivo per i nostri embrioni in laboratorio. Antonio Orozco, Sharon Corr e Álex Ubago sono alcuni di loro.

Vogliamo celebrare con te la Giornata Mondiale della Musica condividendo il concerto che Sharon Corr e Álex Ubago offrirono per gli embrioni nei laboratori dell’Institut Marquès.

La musica ci aiuta anche durante la gravidanza: grazie allo sviluppo di un piccolo altoparlante intravaginale, Babypod, all’Institut Marquès studiamo la risposta dei bambini alla musica dalla 16a settimana di gestazione in poi. Grazie a questi studi siamo già in grado di comunicare con il bambino prima che nasca.